Fermano e Piceno

Il Fermano ed il Piceno sono sempre state aree molto dedite alla coltivazione della vite.

Le cronache raccontano la libertà di cui godeva il comune di Fermo nel Medioevo in virtù di essere il fornitore ufficiale di vino e grano del Pontefice.

La torre medievale che troneggia adiacente alla nostra azienda, e che è diventata simbolo della stessa, è stata di proprietà dei conti Matteucci, signori di Fermo.

Il simbolo araldico, ancora visibile sulla parete della torre, riporta una vite con tre grappoli d’uva a testimonianza dell’importanza che aveva questo tipo di coltura sin dal Medioevo.

Dalle colline lungo l’Adriatico, alle pendici del Monte Ascensione e in vista dei monti Sibillini, le caratteristiche del territorio hanno reso possibile la coltivazione con successo di svariate qualità: tre tipologie di Montepulciano (Monteprandone, Fermo, Conero), Sangiovese da Montalcino, Syrah dalla Provence, Pecorino e Passerina.